angelo_69
OFFLINE

Profilo di angelo_69

74932
Maschio
02/05/1969
Toro
-
-
-
-
-
-
-
-
Puglia
-
-
-
ArticoloCategoriaCreato
Questo utente non ha articoli.
TitoloCategoriaCreato
Questo utente non ha blog.
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
Questo utente non ha blog al momento.
Ci siamo promessi di camminare insieme, piccola
qualsiasi cosa accada
che se nel crepuscolo dovessimo smarrire la strada
o mentre camminiamo, una mano smarrisse l’altra
io ti aspetterò
e se dovessi rimanere indietro io
aspettami tu
Abbiamo giurato che avremmo viaggiato fianco a fianco
amore, di aiutarci nelle difficoltà
si sa che i passi di due amanti
hanno lunghezze diverse
ma io ti aspetterò
e se dovessi rimanere indietro io
aspettami tu
E’ vero, tutti sognano un amore eterno
ma tu ed io sappiamo bene
cosa può succedere in questo mondo
perciò compiamo i nostri passi
così da poterci vedere l’un l’altra
e io ti aspetterò
e se dovessi rimanere indietro io
aspettami tu
Ora, c’è un fiume meraviglioso fiume
nella valle davanti a noi
laggiù sotto il ramo della quercia
tra poco ci sposeranno
e se ci dovessimo perderci nella sera
tra le ombre degli alberi
io ti aspetterò
e se dovessi rimanere indietro io
aspettami tu
mia cara, io ti aspetterò
dovessi rimanere indietro io
aspettami tu”.
Se fossi un cigno, andrei via.
Se fossi un treno, sarei in ritardo.
Se fossi un brav'uomo,
Parlerei con te più spesso di quanto faccia
Se dovessi dormire, potrei sognare
Se avessi paura, potrei nascondermi
Se diventassi pazzo
Per favore non mettere i tuoi fili nel mio cervello
Se fossi la luna, sarei freddo
Se fossi un libro, mi piegherei
Se fossi un brav'uomo
Capirei gli spazi tra gli amici
Se fossi solo, piangerei
E se fossi con te, sarei a casa freddo e distaccato
E se impazzissi,
Mi faresti lo stesso partecipare al gioco?
Se fossi un cigno, andrei via.
Se fossi un treno, sarei in ritardo, di nuovo.
Se fossi un brav'uomo,
Parlerei con te più spesso di quanto faccia
http://www.youtube.com/watch?v=mX2NS7OkEHE&feature=youtube_gdata_player
Mi rubi il tempo mi rubi l’energia
non ascolti il lamento non ascolti il richiamo
incrini il mio coraggio vanifichi l’attesa
le sere che ti aspetto
e i pomeriggi che aspettano la sera
mi rubi la mattina che mi sveglio da solo
e non sta bene
distruggi le mie felicità
perché sono da poco agli occhi tuoi
qualcuna la riempi la gonfi a dismisura
e io devo lasciarla che stava bene silenziosa e sola
e gli occhi tuoi mi rubano la luce
perché tu possa splendere nei miei
allora non rimane niente e te ne vai
consuma spento e lento il mio dolore. Consuma me.
Arriva il tempo della verifica, arriva come necessità, d’urgenza....... Perdersi e ritrovarsi per tornare poi ai soliti passi, più coscienti, a volte più complessi a volte semplici
Reduce da cotanto immane sforzo,
confuso e stanco,
di troppe cose già a noia
e d’altre che rifuggono il conto,
mi fermo, a rimirar il cammino e d’intorno.
Questo profilo è stato visto da 2 utenti e 1130 Ospiti.
Nessun risultato trovato nella galleria.
Nessuna attività da mostrare.